Responsabilità professionale del medico
Responsabilità professionale del medico

Responsabilità professionale del medico

Responsabilità dei medici



Responsabilità professionale del medico

La responsabilità professionale del medico è limitata ai casi di dolo o colpa grave ex art. 2236 codice civile: una maggiore misura di perizia è dovuta in relazione alla particolare qualifica professionale nel caso di medici specialisti

Contatti    Vai al sito

Responsabilità professionale del medico

Responsabilità dei medici

Responsabilità professionale del medico


In base agli art. 1176 e art. 2236 del codice civile la diligenza richiesta al medico è quella ordinaria del buon professionista, cioè la diligenza normalmente adeguata in relazione al tipo di attività medica svolta e alle relative modalità di esecuzione.

La limitazione della responsabilità professionale del medico è riferita normalmente ai casi di dolo o colpa grave ex art. 2236 codice civile, e si applica nelle sole ipotesi che presentano problemi tecnici di particolare difficoltà; in ogni caso si rivolgono esclusivamente all'imperizia e non a imprudenza e negligenza.

Le obbligazioni professionali dei medici sono caratterizzate dalla prestazione di attività particolarmente qualificata da parte di soggetto dotato di specifica abilità tecnica, in cui il paziente fa affidamento nel decidere di sottoporsi all'intervento chirurgico, al fine del raggiungimento del risultato perseguito o sperato.

Tale affidamento risulta maggiormente accentuato in caso di medico specialista, in considerazione della specializzazione del professionista e dellla preparazione organizzativa e tecnica della struttura sanitaria presso la quale l'attività medica viene svolta.

La condotta professionale del medico specialista va esaminata con maggior rigore ai fini della responsabilità professionale medica, vista la peculiare specializzazione e la necessità di adeguare la condotta alla natura e al livello di pericolosità della prestazione implicante scrupolosa attenzione e adeguata preparazione professionale.

Il medico quindi è di regola tenuto ad una normale perizia, commisurata al modello del buon professionista (secondo cioè una misura obiettiva che prescinde dalle concrete capacità del medico stesso), mentre una maggiore misura di perizia è dovuta in relazione alla particolare qualifica professionale nel caso di medici specialisti.

Il normale esito della prestazione sanitaria dipende da una pluralità di fattori: tipo di patologia, condizioni generali del paziente, attuale stato della tecnica e delle conoscenze scientifiche, organizzazione dei mezzi adeguati per il raggiungimento degli obiettivi in condizioni di normalità.

La difficoltà dell'intervento chirurgico e la diligenza del medico vanno valutate in concreto, rapportandole al livello di specializzazione del professionista e alle strutture tecniche a sua disposizione.

Ricerca e trova gli Avvocati esperti nella Responsabilità professionale dei medici

Responsabilità dei medici

Responsabilità professionale del medico

La giurisprudenza ha identificato la responsabilità civile del medico nelle seguenti ipotesi:

  • - gravidanza e nascita indesiderata, a seguito di un intervento di sterilizzazione eseguito su una donna, non riuscito per imperizia del medico (Tribunale di Venezia, 10 settembre 2002, nota6: in tal caso, spetta alla madre il risarcimento del danno biologico (nella specie, depressione) patito in conseguenza della nascita, ed a tutti e due i genitori il risarcimento del danno patrimoniale consistente nelle spese causate dal parto e negli oneri di mantenimento della prole.
  • - omessa diagnosi di malformazione del feto (Cass. Civ. Sez. III, 20320/05, che individua il soggetto titolare del diritto al risarcimento anche nel padre). Si veda anche Cass. Civ., Sez.III, 13/10 con la quale è stata sancita la risarcibilità sia del danno esistenziale dei genitori, la cui vita, i cui impegni e le cui aspettative siano risultate del tutto mutati e stravolti per effetto della nascita del figlio affetto da gravi patologie, sia del danno economico consistente nella differenza tra le spese necessarie al mantenimento del figlio malato e quelle necessarie per mantenere un figlio sano.
  • - pregiudizio non patrimoniale subìto dai prossimi congiunti di persona resa invalida dall'altrui illecito (nella specie il danno relativo ai patemi d'animo ed alle sofferenze della madre che aveva lasciato il lavoro per attendere alle esigenze del figlio che aveva subìto, a cagione di un errato intervento in sede di parto, la paralisi del braccio: cfr. Cass.Civ., Sez.III, 2228/12).
  • - filo metallico nell'addome dopo un'operazione chirurgica (Tribunale di Bologna, 09 giugno 2003).

Contatti

Responsabilità professionale del medico

Responsabilità dei medici

Dove siamo

Servizi di marketing e pubblicità per Avvocati

Net Marketing S.r.l.
Piazza Falcone Borsellino 6
47121 Forlì (FC)
P.I. 03873590404

Contatti    Vai al sito

Responsabilità professionale del medico

Responsabilità dei medici

Avvocati diritti dei consumatori |  Avvocati diritto bancario |  Avvocati diritto ambientale |  Avvocati recupero crediti |  Avvocati diritto amministrativo |  Avvocati marchi e brevetti |  Avvocati diritto sanitario e responsabilità medica |  Avvocati privacy e tutela dati personali |  Avvocati diritto del lavoro |  Avvocati diritto dell'immigrazione |  Avvocati diritto di famiglia |  Avvocati diritto sindacale |  Responsabilità professionale del medico |  Responsabilità professionale del farmacista 
WebPromotion.it  > Responsabilità professionale del medico

Responsabilità professionale del medico

Net Marketing S.r.l.
Piazza Falcone Borsellino 6
47121 Forlì (FC)
P.I. 03873590404